mercoledì, 21 ottobre, 2020

Azienda Agricola Le Due Terre – Prepotto (Udine)

Le due Terre, tra marna e argilla

13 Giugno 2020

Le due Terre

Le Due Terre, una storica azienda poco distante dal centro di Prepotto che prende vita grazie alla passione di Silvana e Flavio nel 1984, prima con due ettari in affitto per poi arrivare ad oggi a possederne tre e mantenerne sempre un paio in gestione producendo tra le 16 e le 18 mila bottiglie annue.
All’arrivo in azienda ci accolgono Silvana e il piccolo cagnolino di 14 anni Black che ci scorta in tutta la visita.

Ci immergiamo subito tra i vigneti collinari fino ad arrivare nel bosco, dimora delle api, che arriva fino al torrente Judrio.

E’ chiara fin da subito la cura e l’impegno per lo sviluppo della biodiversità, fondamentale per un ecosistema equilibrato. I trattamenti sono ai minimi con poco uso di rame e zolfo, nessuno sfalcio d’erba e nessuna concimazione.

Le due Terre

Il biologico è un tema che ricorre sin dalla nascita dell’azienda anche se non viene citato in alcuna etichetta; l’importante sono mentalità, lavorazione in vigna ed in cantina.

Dalla collina ci spostiamo in fondo valle dove sia la conformazione del terreno sia quella del vigneto cambiano radicalmente, un terreno argilloso più grasso con viti più “slim” e in un ciclo di lavorazione antecedente a quelle più collinari che hanno già superato la fioritura.

La vendemmia viene rigorosamente effettuata a mano nell’arco di un mese circa visto anche il diverso periodo di maturazione delle uve dipendentemente dalla posizione.

Ritornando in cantina ci accomodiamo nel tavolo esterno per assaggiare i vini: Sacrisassi Bianco, Sacrisassi Rosso, Merlot e Pinot Nero.

I primi due prendono il nome dai resti di un’antica chiesetta ritrovata facendo degli scavi nel 1989, un omaggio alla storia che ha preceduto l’azienda.

Anche Black vuole essere partecipe della degustazione ed ogni volta che si sta per stappare una bottiglia abbaia per avere il tappo con cui giocare.

Le due Terre

Il Sacrisassi Bianco è composto da un 70% di Friulano e un 30% di Ribolla Gialla, vendemmiati tra la prima e la seconda settimana di settembre, una macerazione che va dai 7 ai 21 giorni e un affinamento di 21 mesi in tonneau usati di rovere francese. Un bianco equilibrato, che non stanca per la sua armonia ed il secondo calice vien da sè!

Il Sacrisassi Rosso, metà Schioppettino metà Refosco vendemmiate tra metà settembre e metà ottobre, macerazione sulle bucce dai 20 ai 30 giorni e anch’esso riposa in legno francese usato per 21 mesi, in questo caso barriques. Curioso di riassaggiarlo un po’ più in la nel tempo, il 2016 è ancora piuttosto giovane e, a mio parere, non esprime ancora tutta la sua magnificenza.

Pinot Nero, vendemmiato entro metà settembre, macerazione dai 15 ai 25 giorni e risposo in barriques usate di rovere francese per 21 mesi.

Le due TerreIl Merlot, che non abbiamo assaggiato, segue lo stesso processo del Sacrisassi Rosso.

Nelle etichette sono raffigurate in maniera stilizzata le due terre che caratterizzano questo territorio, la marna e l’argilla, oltre ai filari che in queste risiedono e crescono.

Silvana ci svela che vengono fatte continuamente delle micro-vinificazioni, soprattutto di schioppettino per capirne le evoluzioni e le possibilità future di poterne dare maggior visibilità anche in purezza.

Degustando i vini dell’azienda ci raggiunge anche Cora, la figlia che sta seguendo le orme famigliari e con passione porterà avanti l’azienda, dopo aver studiato enologia e fatto esperienze in aziende come “Ornellaia” ed “Isola e Olena”.

“Il vino migliore lo farà lei” ci dice Silvana, poichè le vigne toccheranno i picchi migliori di produzione negli anni venturi.

Il futuro sarà quello di concentrarsi nella piccola produzione e nei terreni di proprietà, curando nei minimi dettagli tutti i processi mantenendo un’elevata qualità nel rispetto dell’ecosistema che attornia l’azienda.

Guarda anche...

Lascia un Commento

Inserisci il tuo Commento
Inserisci il tuo nome

Ultimi post

Stancija Collis, una meravigliosa collina di Rovigno – Rovigno (Croazia)

Un ritorno dalla spiaggia con tappa a Stancija Collis per reintegrare i sali minerali persi Ormai da un paio di anni al rientro dalla spiaggia...

Kabola, eccellenza nel nord dell’Istria – Buje (Croazia)

Una settimana di ferie che si apre nel migliore dei modi con la visita all'azienda Kabola 24 LUGLIO 2020 Ci troviamo nel versante nord occidentale dell'Istria,...

24.10.2020 – Cena di degustazione con i produttori – Martellago (VE)

Cena di degustazione con i Produttori SABATO 24 OTTOBRE dalle 20:00 Ristorante Le Serre di Ca' della Nave - Villa Grimani Morosini Una Cena di Degustazione con i...

Categorie