giovedì, 28 gennaio, 2021

Settimana in Toscana – SECONDA PARTE

Settimana in Toscana tra cultura, buon cibo, aziende vitivinicole e non solo!

29 Agosto – 06 Settembre 2020

Settimana in ToscanaGiro di boa della Settimana a Toscana che ci porta a San Gimignano (consiglio di parcheggiare il camper alla fine di via Gobetti, vicino al campo da calcio), dove facciamo un giretto della città, con pausa gelato da Dondoli, ad ammirare le varie bellezze tra cui Piazza della Cisterna, il Duomo, Palazzo del Popolo, Rocca di Montestaffoli. Da non perdere la meravigliosa vista sulla città e sui colli toscani dal Parco della Rocca.
Settimana in ToscanaUna cittadina molto carina e suggestiva, a nostro parere un po’ meno accessibile di Volterra, a causa dei biglietti un po’ troppo cari per visitare le sue particolarità architettoniche e non.

Settimana in ToscanaCi spostiamo poi verso il campeggio Luxor Chianti Village percorrendo una strada sterrata e piena di buche, che vale la pena fare per la location e la tranquillità che il posto riserva. Giusto qualche momento per sistemarci e ripartiamo con il mezzo a due ruote in direzione Moteriggioni, che merita una passeggiata all’interno delle sue mura medioevali.

Non ancora stanchi, per concludere la giornata, giretto veloce a Colle Val d’Elsa, città del Cristallo, per poi rifocillarci in camper con pasta al ragù di cinghiale e vino rosso.

Il giorno seguente visitiamo l’azienda Monteraponi (leggi l’articolo dedicato), nel cuore del Chianti Classico; per poi spostarci, attraverso una strada sterrata, verso Dievole (leggi l’articolo dedicato), tenuta di proprietà dell’argentino Alejandro Pedro Bulgheroni, dove degustiamo i vini e pranziamo nel ristorante.

Settimana in Toscana

Con la pancia piena, ci dirigiamo verso Siena, dove veniamo accolti dalla meravigliosa Piazza del Campo, nella quale svetta il Palazzo Pubblico con la Torre del Mangia.
Decidiamo di acquistare il biglietto cumulativo (costo 15 Euro) così da visitare: Museo Santa Maria della Scala (dove era presente la mostra di Caroline Lepinay), Duomo (ammirando i pavimenti scoperti), Battistero di San Giovanni, Libreria Piccolomini, Cripta, Museo dell’Opera, non riuscendo a concludere con la vista dal Facciatone (causa tempistiche e attese dettate dal Covid).

Settimana in Toscana

Uno sguardo alla Basilica di San Domenico e la Basilica di San Clemente, per poi goderci il tramonto tra le vigne e il relax del campeggio.

Il giorno successivo, spostiamo il camper in direzione Montalcino in un piccolo e famigliare campeggio (Il Treccolo). Da qui sono facilmente raggiungibili San Quirico d’Orcia e Bagno Vignoni. Nella prima cittadina murata si possono ammirare gli Horti Leonini, la Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta e la Chiesa di Santa Maria Assunta.

Settimana in Toscana

A Bagno Vignoni si trovano le famose terme naturali nel Parco dei Mulini, numerose infrastrutture di epoca etrusca e la suggestiva Piazza delle Sorgenti.
Percorrendo la strada verso Montalcino, breve sosta per una foto ai famosi Cipressi di San Quirico d’Orcia visibili dalla strada Via Cassia.
Settimana in ToscanaMontalcino passeggiamo attraverso Piazza del Popolo e visitiamo il Palazzo dei Priori, Chiesa di Sant’Agostino, la Fortezza e la Chiesa del Santissimo Salvatore. Immancabile un assaggio di Rosso di Montalcino e di Brunello, in visita all’azienda Pietroso (leggi l’articolo dedicato).

Concludiamo la giornata con un aperitivo nell’Enoteca La Fortezza, tappa obbligatoria anche solo per vedere la ricca selezione di etichette e “verticali”.

Settimana in Toscana

Il giorno seguente riprendiamo il camper e ci spostiamo in direzione Montepulciano, facendo una sosta a Pienza. Oltre al famoso pecorino, i principali punti di attenzione della città sono Piazza Pio II, il Duomo e l’adiacente Palazzo Comunale, Palazzo Piccolomini.
Ad una decina di minuti a piedi, scorgendo le colline circostanti, si trova la meravigliosa Pieve di Corsignano con, al suo interno, la Cripta, decisamente non adatta ai claustrofobici.

Settimana in Toscana

Parcheggiamo il camper al Campeggio i Chiari e ci dirigiamo a pranzare da Croce di Febo (leggi l’articolo dedicato), per poi proseguire verso un’azienda conosciuta un paio di anni fa ad una manifestazione locale, nella quale vengono allevati maiali Cinta Senese: Fattoria Madonna della Querce. Roberto, il titolare, ci accoglie nel migliore dei modi: un sorriso smagliante, un tagliere di affettati e una bottiglia di vino prodotto dal suocero in maniera più che naturale.
Una tappa che consiglio con il cuore per chi si trova nei pressi di Montepulciano.

Settimana in Toscana

Acquistiamo qualche affettato e salutiamo Roberto alla volta del centro di Montepulciano, un po’ appesantiti dalla mangiata e bevuta. Una passeggiata fino a Piazza Grande, una visita al Duomo e uno sguardo al Palazzo di Pulcinella.
Uscendo dalla città, veniamo coinvolti nella visita alle cantine storiche di Ercolani, affascinante realtà sotterranea dove vengono affinati parte dei vini prodotti dell’azienda.

Settimana in Toscana

Infine, una cena molto interessante nell’agriturismo dove ci aspetta il nostro camper, a base di crostini misti e pici (senza glutine) con ragù di cinghiale, con una buona bottiglia di rosso di Montepulciano.

Settimana in Toscana

L’indomani, sconfiniamo in Umbria a Castiglione del Lago, promontorio medioevale nel lato ovest del Lago Trasimeno. Una visita alla cittadina e una passeggiata al lago con pausa panino.

Settimana in Toscana

Nel pomeriggio, decidiamo di tornare a Montepulciano per visitare la meravigliosa Chiesa di San Biagio (visita con audio-guida a soli 6€) alle pendici della cittadina; presi dalla nostalgia, decidiamo di fare un’altra sosta da Roberto. Dopo una passeggiata in città e un buon aperitivo in “Vineria”, rientriamo e concludiamo a malincuore la vacanza.

L’ultima cena della nostra Settimana in Toscana sempre in agriturismo, replicando il menù del giorno prima, troppo buono!

Ci vediamo alla prossima Settimana in Toscana!

Guarda anche...

Ultimi post

Mattinata con Nicola nell’azienda i Castagnucoli – Cinto Euganeo (Padova)

Tra i Colli Euganei la piccola azienda i Castagnucoli 07 Novembre 2020 Una partenza con il piumino per arrivare in maglietta in una mattinata di novembre...

Col del Lupo, Roveda – Vidor (Treviso)

Col del Lupo, un percorso in compagnia di Giulia, dai rifermentati in bottiglia ai Prosecchi Brut, Extra Dry e Dry 24 Ottobre 2020 Un dopo pranzo...

Due chiacchiere con Francesca Bardelli Nonino

Una chiacchierata con la sesta generazione della storica Grappa Nonino rappresentata da Francesca Bardelli Nonino Incuriosito dalla presenza nei social, tra cui LinkedIn ed Instagram...

Categorie