giovedì, 28 gennaio, 2021

Weekend in Valtenesi, sul lato Ovest del Lago di Garda

Weekend in Valtenesi, scoperte, emozioni, divertimento, tanto apprendimento ed ottima compagnia

10-11 Ottobre 2020

Verso fine settembre mi arriva un messaggio da Fabio @fabioenotecalavigna appassionato di vini, enotecario, blogger e chi più ne ha a tema enologico più ne metta, con l’invito ad un Weekend in Valtenesi alla scoperta del territorio, delle aziende e dei Vini Rosati prodotti.
Dopo aver scombinato i piani dell’agenda accetto con entusiasmo l’invito per quest’esperienza tutta a sorpresa organizzata con il Consorzio Valtenesi.

Valtenesi

Piccola parentesi la Valtenesi è una zona che si estende ad Ovest del Lago di Garda, nella quale vengono prodotte diverse tipologie di vino ed il Consorzio sta lavorando per far conoscere questo territorio puntando su una tipologia in comune tra tutte le aziende che vi fanno parte: il Rosato.

Il ritrovo è fissato per sabato 10 ottobre all’Hotel Belvedere, dove arrivo con i canonici dieci minuti di ritardo e trovo i compagni di avventura già conosciuti in gran parte dietro allo schermo di Instagram, tranne Oscar @oscarpesavento con il quale abbiamo condiviso l’orizzontale friulana proposta da Spolert.
Una presentazione dei vari appassionati e blogger coinvolti nell’iniziativa:
il Co-organizzatore Francesco @bonomiwinediary; il Compagno degli anni ’80 Stefano @stefano_franzoni, la Psicologa del vino @eledicio; la Compagna di scambi di bottiglie Manuela @fatamorgana; la Romanaccia (di Ciampino) @mimmiwinelover; la Teacher @ma_lafra, l’Enologo rocker @thewinsouls_; Giulio @888proof, e una nuova conoscenza collega IT Augusta @sommelier_on_a_mission.

Valtenesi

Montiamo in un pulmino assieme a Juri, la persona che si occupa della comunicazione ed eventi nel Consorzio, il quale ha organizzato questa avventura nei minimi dettagli, assieme a Fabio e Francesco.
La prima grande sorpresa è stata quella di poter visitare un luogo a me estremamente caro, il Vittoriale degli Italiani, lo storico complesso residenziale di Gabriele d’Annunzio.
Una visita guidata che ci ha portati a vedere alcuni dei punti più rappresentativi del Vittoriale ascoltando storie ed aneddoti sul poeta-soldato fino ad arrivare ai vigneti adiacenti alla residenza.

D’Annunzio aveva fatto piantare alcune vigne a forma di X (oppure di peni) di uva Groppello.
Valtenesi

Valtenesi

Queste piante oggi sono curate da un agronomo del luogo e viene vinificato il “Rosa del Vittoriale” un vino rosato che non viene commercializzato ma che abbiamo avuto la fortuna di assaggiarlo nella sede del consorzio.
La seconda tappa è stata proprio questa, situata in una residenza che è stata protagonista della Repubblica di Salò, nella quale oltre ad assaggiare il vino d’Annunziano abbiamo fatto un piccolo spuntino con formaggi e salumi tipici della zona, sorseggiando anche un vino a base di uva Tuchì (il vecchio Tocai) prodotto dall’azienda Cobue.

Valtenesi

Dopo aver ricaricato le energie ci siamo diretti al Frantoio Avanzi per scoprire di più sulla produzione dell’olio del Garda. Ci siamo trovati nel pieno periodo di raccolta delle olive (la qualità migliore si ottiene da una raccolta nel mese di ottobre) e della relativa lavorazione, tutta a freddo.
I piccoli frutti sono principalmente di due tipi: Casaliva di colore più violaceo e i profumi generosi, e Leccino, dal verde acceso e la ricca struttura di sapore. La “ricetta” prevede un mix delle due qualità che vengono lavorate fino ad estrarre la loro preziosa essenza. Avanzi produce dal 1995 solo olio extra-vergine e quanto viene scartato da questa prima spremitura viene destinato ad oleifici che producono olio d’oliva.
Dopo un assaggio dell’olio appena spremuto, prelevato direttamente dalla macchina, parliamo di consumi che sono consigliati durante l’anno, conservando il prodotto al buio ed in assenza di aria.

Valtenesi

Lasciato il frantoio una visitina ai vigneti dell’azienda Pratello situati nella Porta sud-est della Valtenesi con vista mozzafiato sul Lago di Garda e dintorni, si scorge anche la Torre di San Martino, pur essendoci foschia. Qui ci aspetta Naike, quinta generazione dell’azienda con un Incrocio Manzoni e un Riesling. (La sera scopro che una delle visite dell’indomani sarà nella loro cantina!)
Torniamo al consorzio dove abbiamo il piacere di ascoltare la storia di questo territorio raccontata dal direttore Alberto Panof.
Poco più di 800 ettari vitati in tre zone più o meno prossime al Lago di Garda con circa 90 aziende che hanno trovato un’identità comune nei Vini Rosati.
Il Consorzio è nato nel 1998 con il nome Consorzio Garda Classico, diventato poi nel 2012 Consorzio Valtenesi. Un cenno storico anche sul metodo di vinificazione dei Rosati di questo territorio che trova come capostipite Pompeo Molmenti, il quale a fine ‘800, ispirato dai numerosi viaggi in Francia, decise di vinificare in rosa il Groppello. Una vinificazione “ad alzata di cappello” con un contatto sulle bucce di poche ore e da qui il nome “vino di una notte”

Valtenesi

Due diverse masterclass per andare ad approfondire i Vini Rosati prodotti da aziende diverse da un lato e per percepirne le potenzialità di invecchiamento dall’altro.
Abbiamo assaggiato il Chiaretto di annata (2019) delle aziende Tenute del Garda, Cascina Belmonte, Azienda Agricola Vedrine, La Meridiana, Pasini San Giovanni, Avanzi, Selva Capuzza, Citari.

Valtenesi

Nella seconda masterclass i vini di annate passate tra cui:
Le Chiusure “Roseti” 2018
Due Pini “Chiaretto Grazie” 2018
La Basia ” La Moglie Ubriaca”
Montonale “Rosa di Notte” 2012
Costaripa “Molmenti” 2016
La sorpresa e lo stupore di assaggiare dei vini con addirittura 8 anni sulle spalle che tirano fuori sentori di spezia, liquirizia, frutta più secca e candita pur mantenendo i sentori freschi, minerali e sapidi caratteristici del territorio.

Dopo un ulteriore aperitivo al tramonto con Citari “Vecchio Vigneto” e “Campo del Soglio” di Selva Capuzza, ritorno in albergo per una doccia veloce e direzione ristorante Antica Cascina San Zago.
Una cena a base di pesce del lago (Corregone) e carne tipica (Ravioli ripieni di spiedo tritato e Filetto di Vitello con caviale Calvisius) del territorio bresciano e gli assaggi di altri rosati delle aziende del Consorzio tra cui: Podere ai Folli, Marangona, Franzosi, Cavaliere del Garda, Le Chiusure, La Torre, Oselara, Avanzi, Conti Thun, Pasini San Giovanni, Pietta.

Valtenesi

Un Weekend in Valtenesi che non si conclude qui poichè con gli ultimi “supersiti” e qualche bottiglia alla cieca abbiamo proseguito la serata in camera.

Abbiamo stappato un Lentico (rifermentato in bottiglia portato da me), Passerina “Bakan”- Torri Cantine (di Andrea), Pinot Nero Tenuta Belvedere (sorpresa di Oscar), Barbera Torrazzetta (inindovinabile portato da Francesco) e lo Champagne della buonanotte Lelarge e Pugeot (portato da Elena).

Nel secondo giorno del Weekend in Valtenesi siamo stati divisi in gruppetti per poter partecipare a “Profumi di Mosto” una manifestazione che si tiene in due weekend di ottobre nella quale le cantine accolgono i visitatori per degustazioni dei loro vini e di prodotti gastronomici tipici.

Con Oscar siamo stati assegnati all’Azienda Agricola La Torre (leggi l’articolo dedicato), Pratello (leggi l’articolo dedicato) e Pasini San Giovanni, ma una tappa non programmata da Pietta (leggi l’articolo dedicato) e il pomeriggio da Pratello ci hanno un po’ ribaltato l’agenda, facendomi saltare l’ultimo appuntamento, che ove possibile recuperò con molto piacere!

Che dire? Un super Weekend in Valtenesi!

Guarda anche...

Ultimi post

Mattinata con Nicola nell’azienda i Castagnucoli – Cinto Euganeo (Padova)

Tra i Colli Euganei la piccola azienda i Castagnucoli 07 Novembre 2020 Una partenza con il piumino per arrivare in maglietta in una mattinata di novembre...

Col del Lupo, Roveda – Vidor (Treviso)

Col del Lupo, un percorso in compagnia di Giulia, dai rifermentati in bottiglia ai Prosecchi Brut, Extra Dry e Dry 24 Ottobre 2020 Un dopo pranzo...

Due chiacchiere con Francesca Bardelli Nonino

Una chiacchierata con la sesta generazione della storica Grappa Nonino rappresentata da Francesca Bardelli Nonino Incuriosito dalla presenza nei social, tra cui LinkedIn ed Instagram...

Categorie