martedì, 15 giugno, 2021

Autoctonocampano, alla scoperta del territorio campano e degli Autoctoni prodotti

Autoctonocampano, un progetto social per dare visibilità alla Regione Campania, con le sue meraviglie e i vini autoctoni prodotti

Autoctonocampano, un’avventura partita nel mese di gennaio 2021 da un gruppo di “amici social”, conosciuti tutti su Instagram e accomunati dalla grande passione per il mondo del vino.
Autoctonocampano è stato pensato per dare spazio alle aziende campane, talvolta poco valorizzate, e ai vini autoctoni che vengono prodotti.

Questa iniziativa condivisa è nata nella speranza di accrescere l’interesse verso questa regione meravigliosa, spesso troppo lontana dalla luce dei riflettori; un vero peccato, visto il ricco patrimonio ampelografico, intriso di storia, cultura e sfumature variopinte che caratterizzano proprio la Campania.

Il team protagonista del progetto è stato guidato da Stefano, da cui è partita l’idea, e curato assieme ad altre sei persone, che andremo a conoscere nelle prossime righe.

AutoctonocampanoIl capitano Stefano @stefano_franzoni, nato a Reggio Emilia e cresciuto a cappelletti e lambrusco nell’azienda vitivinicola del nonno. Dopo la laurea in giurisprudenza, è entrato nell’AIS, Associazione Italiana Sommelier, in cui milita nella sezione dell’Emilia-Romagna.
Un appassionato di vino che sta incentrando tutta la sua vita in questo settore, con focus sulla storia, cultura e ricerca di chicche in ogni parte del mondo. Una filosofia basata sulla sinergia e condivisione, cercando sempre idee innovative per distinguere il suo lavoro e quello dei collaboratori. “Mi piace portare elettricità in quello che faccio ed il mio mantra è voler colorare il mondo del vino “.

Ma veniamo alle fanciulle del gruppo:

AutoctonocampanoCristina @favoledi_vino, Italo-tedesca, nata da “contadina” nel mondo del vino, grazie ai nonni paterni. Dopo aver viaggiato e studiato per diversi anni, è riuscita a fare della sua passione una professione.  Sommelier, amante più della viticoltura che del prodotto finito, con la propensione per la rivalutazione degli autoctoni italiani, patrimonio culturale incommensurabile. Una vocazione nello scoprire le perle rare che contraddistinguono il mondo del vino del Bel Paese.

 

AutoctonocampanoCarla @sganghy, nata, cresciuta e vissuta a Roma con sangue Calabro 100%. Laureata in Scienze della Comunicazione, Informazione e Marketing alla Lumsa, da sempre è appassionata di scrittura, materia che definisce come la sua forma d’arte preferita. Parallelamente, entra a far parte della sua vita anche il vino; un perfetto connubio di passioni, il vino e la scrittura, per emozionare ed emozionarsi.
Segni distintivi: la sua mascotte è un simpatico cagnolino, che non poteva che chiamarsi con il nome di un vino, Barolo!

AutoctonocampanoFrancesca @ma_lafra, una vita che si divide tra la passione per le lingue ed il mondo del vino. Prima si laurea in lingue per soddisfare una delle sue ragioni vita: viaggiare e poter parlare con tutti all’infinito; poi, si iscrive al WSET a Londra e coltiva l’amore per il vino.
Costantemente alla ricerca di nuove chicche enologiche e di come tradurle per riportare le storie dietro le etichette in lingua straniera. Quando si leva i panni dell’insegnante, il suo lavoro principale, ci coccola con un grande lavoro di divulgazione di pillole vitivinicole in inglese e, talvolta, in cinese!

AutoctonocampanoLa coppia del gruppo: Imma e Paolo, una campana e un siciliano a Londra, che condividono la passione per il mondo del vino. Fondatori della pagina @megliodibere_vino, hanno l’obiettivo di divulgare informazioni legate a questo settore con la condivisione di bottiglie e la storia dietro di esse.
Dopo tanti anni di passione e ricerca nel mondo del vino, Imma ha ottenuto la qualifica di Sommelier nel 2017, attività che svolge in un hotel di Londra, mentre Paolo lavora nello stesso albergo come Head Waiter; vive questo settore tramite il prezioso aiuto della compagna che lo ha fatto innamorare, non solo di lei, ma anche del mondo del vino!
Megliodibere_vino ha recentemente lanciato il proprio Blog: www.megliodibere.com

AutoctonocampanoL’altro autoctono è Nello Gatti @nello.gatti, nato alle pendici della Campania Felix e cresciuto nel cuore della Food Valley, ha sempre avuto un legame intrinseco con l’enogastronomia. Entra indissolubilmente in contatto con il mondo del vino durante i suoi studi in Economia compiuti tra Salerno e Vienna. Da lì, la curiosità si trasforma in un’escalation lavorativa che lo porta a ricoprire ruoli manageriali presso cantine italiane ed Aziende di Import in Spagna e Inghilterra, acquisendo il nickname “l’Ambasciatore”. Rientrato nel territorio d’origine nel 2019, avvia il progetto “Foodology” per ravvivare l’offerta territoriale e incanalare le Aziende locali verso l’internazionalizzazione, un percorso che nel giro di poco tempo si allinea ad un’altra promettente realtà campana, la Cantina Donnachiara, cui oggi Nello è Export Manager.

Wientelling_rikyE infine ci sono io, ma già mi conoscete, Riccardo @winetelling_riky, laureato in psicologia e appassionato di vino.
Una vita borderline tra due diversi settori di consulenza, la maggior parte focalizzata nella “digital transformation” del settore Risorse Umane di grandi aziende e quella nel magico mondo del vino.
Dopo alcuni anni di esperienza nel settore food & beverage di rinomati hotel e caffè di Venezia, la decisione di focalizzarmi nel settore beverage, nello specifico del vino, in cui, oltre a diverse collaborazioni con piccole e medie aziende, ho fondato il progetto Winetelling, per comunicare e diffondere realtà vitivinicole, eventi, persone che lavorano nel settore e correlati di nicchia.

Un team afferrato e affermato che ha programmato pubblicazioni settimanali toccando le province della Campania (in successione: Caserta, Benevento, Avellino, Napoli, Salerno) per far viaggiare i proprio amici e follower, in questi tempi in cui l’unico viaggio significativo è quello per andare a fare le spese. Foto simboliche, con un tocco dato dalla personalità di ognuno; unico imperativo: “metterci la faccia”.
Autoctonocampano ha fatto entusiasmare molte altre persone appassionate di vino, che hanno supportato l’iniziativa con degli scatti, raccolti tutti nell’omonima pagina Instagram @autoctonocampano.

Un investimento di tempo ed energie, non per scopi di lucro, ma per creare un modello di divulgazione diverso e simbolico.
Un’idea che ha fatto avvicinare molte realtà del territorio supportando il team con le loro bottiglie migliori.
Tra le aziende vogliamo ringraziare di cuore:
Alois WinesAntonio NapolitanoAzienda Vinicola FornoCantina Giovanni MolettieriCantine OlivellaCasa SetaroEnoz, Masseria TorricellaI BorboniLa Masserie Azienda VitivinicolaMustilliPietrefitteTaurasium7Tenuta Cavalier PepeTerre dell’AngeloTerrestregateVigne ChigiVilla RaianoViticoltori Lenza.

AutoctonocampanoUn aiuto prezioso che ha fatto conoscere questo territorio e i vini prodotti anche ai non autoctoni, che sperano di poter raggiungere al più presto le terre campane, a coronamento del progetto.

Le iniziative sono ancora molte, vi aspettiamo sulle pagine ufficiali per supportare autoctonocampano !

Guarda anche...

Ultimi post

Davide Vignato, dalla bocca del vulcano al calice, Gambellara (Vicenza)

Davide Vignato, un percorso dalle origini delle terre vulcaniche di Gambellara, ai vigneti fino agli assaggi dei suoi vini 17 Aprile 2021 Un incontro con Davide Vignato,...

Una mattinata con Davide Spillare a Gambellara (Vicenza)

In compagnia di Davide Spillare, che è andato contro tutti e tutto per inseguire il suo sogno, coltivare la vigna e produrre vino di...

Cantina Gregoletto, a Premaor, tra Valdobbiadene e Conegliano (Treviso)

Cantina Gregoletto, in compagnia di mamma Antonella e figlia Anna tra Conegliano e Valdobbiadene 10 Aprile 2021 Ad accogliermi nella Cantina Gregoletto sono Antonella e la...

Categorie