lunedì, 14 giugno, 2021

Settimana in Croazia tra Lussino e Rovigno

Settimana in Croazia alla scoperta della pittoresca Rovigno e delle spiagge cristalline di Lussino

25 Luglio – 01 Agosto 2020

Sono anni che frequentiamo la Croazia con familiari e amici, avendo la fortuna di possedere una piccola casa a Villa di Rovigno (Rovinjsko Selo), a 7 km dal centro di Rovigno.

Pur essendo il 2020 un anno particolare, la Settimana in Croazia si apre nel migliore dei modi con la visita ad una delle eccellenze vitivinicole del Nord dell’Istria: Kabola, che ci ha stregato con la sua Malvazija (leggi l’articolo dedicato alla visita in azienda).

Un primo giorno dettato da un po’ di relax per staccare dalla quotidianità nella spiaggia rocciosa di Škaraba, nella quale, se si è fortunati, c’è la possibilità di avvistare qualche delfino in lontananza.

Il giorno seguente, ci mettiamo in marcia per raggiungere l’isola di Lussino. Dopo circa un’ora di strada, raggiungiamo il porticciolo di Brestova, dal quale è possibile imbarcarsi nel traghetto Jadrolinija (andata e ritorno circa 60€, tutte le informazioni sul SITO) che conduce a Porozina, nell’isola di Cherso (Cres).

Non c’è da allarmarsi se si trova tanta coda, l’imbarcazione riesce a trasportare fino a 100 mezzi!

Dopo una ventina di minuti sbarchiamo a Cherso, isola brulla da percorrere per intero per raggiungere Lussino; godetevi il panorama costiero ma fate attenzione ai numerosi capretti abitanti dell’isola!

All’arrivo a Lussinpiccolo (Mali Lošinj) ci accoglie la gentile signora Anamarija, proprietaria dell’appartamento affittato su Airbnb; solo il tempo di sistemare i bagagli e scoprire una bottiglia di vino di benvenuto nel frigo, e ci dedichiamo alla scoperta delle spiagge del paesino.

Settimana in Croazia

La prima spiaggia esplorata è quella di Punta Annunziata, nel promontorio di CiKat, raggiungibile con una camminata attraverso la pineta.
Dopo essersi rilassati sulla costa, è consigliato un giro in centro!

Settimana in Croazia

Lussinpiccolo è un paesino collinare che finisce in un porticciolo sempre frequentato da imbarcazioni di ogni genere; si tratta della città più grande dell’isola, un ossimoro se si pensa al nome. La città conobbe un rapido sviluppo attorno al 1800, quando diventò un importante porto mercantile nell’Adriatico; rimasta sotto al Regno d’Italia fino al 1947, passò poi nelle mani Jugoslave, attirando popolazioni provenienti dall’entroterra balcanico e subendo, purtroppo, un importante tracollo economico.
Dagli anni ’70 del secolo scorso, ha iniziato a rifiorire come centro turistico e balneare fino ai giorni nostri, diventando una destinazione di riferimento nel panorama croato.

Settimana in Croazia

Sprovvisti purtroppo di contanti (molti locali non accettano bancomat e carte di credito), abbiamo acquistato due birre al piccolo supermercato in centro e le abbiamo bevute in una delle panchine del porticciolo con vista tramonto.

Per concludere la serata, cena nella tipica Konoba Dispet appena fuori dal centro; consigliata per il rapporto qualità-prezzo e per l’estrema gentilezza e simpatia dei gestori.

Settimana in Croazia

Il giorno seguente, abbiamo esplorato il sud dell’isola dove si trova la spiaggia di Krivika: preparatevi a camminare 25 minuti in discesa per raggiungerla e 40 minuti in salita per tornare alla macchina.
Consigliata, anche se frequentata da numerose barche che sostano sulla baia.

Settimana in Croazia

Sulla via del ritorno all’appartamento, abbiamo fatto una piccola sosta a Lussingrande che è, paradossalmente, un borgo più piccolo di Lussinpiccolo.

Settimana in Croazia

L’ultimo giorno nell’isola ci siamo rilassati sulla spiaggia di Artatore, non particolarmente interessante.

Settimana in Croazia

Per il pranzo, abbiamo deciso di spostarci alla spiaggia di Zabodarski: qui si trova la vera acqua cristallina di Lussino. Molto consigliata una sosta su queste rive!

In isola non abbiamo visto vigneti, ma ci siamo rifatti una volta ritornati alla base in Istria!

Settimana in Croazia

Dopo aver passato la giornata seguente nella splendida ed incontaminata spiaggia di Palud (riserva ornitologica), decidiamo di fermarci per un aperitivo ed una visita alla vicina azienda agricola di Stancija Collis, dove il giovane Giorgio ci ha gentilmente fatto assaggiare i 4 vini della sua linea. Un ottima integrazione di sali minerali persi sotto al sole (leggi l’articolo dedicato alla visita in azienda).

Il penultimo giorno di relax l’abbiamo passato in una spiaggia leggermente più movimentata, poichè adiacente al campeggio di Polari ed, al ritorno, abbiamo deciso di fare un’altra tappa in cantina allungando la strada verso casa in località Kanfanaro.
Daniel ci ha accolti nella sua Vina Lunika, facendoci assaggiare tutta la linea dei suoi vini, eccezionali per le lunghe macerazioni, aprendo bottiglie di differenti annate di alcune etichette (leggi l’articolo dedicato alla visita in azienda).

Settimana in Croazia

La serata si è conclusa in centro a Rovigno con la tradizionale camminata fino alla chiesa barocca settecentesca di Santa Eufemia “in cima alla città”, e con i fantastici cocktail dell’Havana, vista porticciolo.

Rovigno è una cittadina di origini pre-romane e come si può notare dall’architettura fu per anni parte della Serenissima Repubblica di Venezia. Nel 1947 è stata ceduta alla Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia, fatto che causò l’esodo della gran parte della popolazione italiana. Oggi la città è una delle principali mete turistiche dell’Istria, a metà strada tra Parenzo e Pola.

Settimana in Croazia

Altra tradizione, è la cena a base di carne e tartufi a Konoba Gradina, dove Tamara e Doriano ci deliziano da anni con le loro prelibatezze, che per qualche ora ci fanno dimenticare che la Settimana in Croazia è terminata.

A presto Hrvatska.

Guarda anche...

Ultimi post

Davide Vignato, dalla bocca del vulcano al calice, Gambellara (Vicenza)

Davide Vignato, un percorso dalle origini delle terre vulcaniche di Gambellara, ai vigneti fino agli assaggi dei suoi vini 17 Aprile 2021 Un incontro con Davide Vignato,...

Una mattinata con Davide Spillare a Gambellara (Vicenza)

In compagnia di Davide Spillare, che è andato contro tutti e tutto per inseguire il suo sogno, coltivare la vigna e produrre vino di...

Cantina Gregoletto, a Premaor, tra Valdobbiadene e Conegliano (Treviso)

Cantina Gregoletto, in compagnia di mamma Antonella e figlia Anna tra Conegliano e Valdobbiadene 10 Aprile 2021 Ad accogliermi nella Cantina Gregoletto sono Antonella e la...

Categorie